La riproduzione di una delle copertine della rivista di Architettura “The Book”, realizzata da Samuele Grassi e nella quale è raffigurato, sul terrazzino del Municipio, il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad, è stata donata martedì mattina al primo cittadino riminese dall’architetto Daniele Bianchi, direttore generale di Apiustudio S.r.l. ed editore della rivista.

Bianchi, ricevuto in Residenza Municipale, ha messo a disposizione del Comune di Rimini gratuitamente tutte le immagini di copertina della rivista, patrimonio della città.

“Con grande orgoglio siamo venuti nella casa di noi riminesi, il Municipio – racconta Daniele Bianchi -. Abbiamo avuto il piacere di essere ricevuti dal Sindaco Jamil Sadegholvaad, che ringrazio per la grande disponibilità e per il tempo che ci ha dedicato. Fa tutto parte di un programma che stiamo portando avanti, come Apiustudio S.rl., per portare la “bellezza” di Rimini nel mondo: vogliamo far vedere tutto quello che abbiamo di bello a più persone possibili. Il nostro percorso di trasformazione è ben visibile anche nella nostra rivista, che diventa internazionale (tutti i testi sono scritti sia in Italiano che in Inglese, ndr), e che quindi andrà anche in mano, io mi auguro, a tanti turisti, italiani e stranieri, che solitamente frequentano la nostra città. Mi piaceva fare in modo che le nostre tante bellezze avessero, in un sistema multicanale, la possibilità di finire nelle mani di più persone possibili affinché i nostri turisti diventino, una volta tornati a casa, ambasciatori delle nostre bellezze. Io ho la possibilità e il piacere di viaggiare, vedo tante città in Europa e nel mondo, e lo dico con assoluta certezza: Rimini è una città meravigliosa, che nulla ha da invidiare alle altre, anzi che ha tanto da dare rispetto a quelle che sono le esigenze di un turismo contemporaneo, che va soprattutto nella direzione della fruizione della città, e la nostra città è assolutamente fruibile, e nella direzione della cultura, che è il vero motore che dovrebbe spingere l’Italia, e in particolar modo Rimini, nel posto che merita di occupare”.

Il sindaco Jamil Sadegholvaad, che ha subito sistemato l’opera nella sua stanza, commenta: “È un dono che io mi tengo stretto perché ho paura che alla fine me lo portino via, che sia tutto uno scherzo! Davvero è stato molto molto gradito. Io ringrazio Daniele Bianchi e Roberta Franchini perché mi hanno omaggiato con questa opera, ma soprattutto perché sono un pezzo importante della nostra città, della nostra provincia. Rimini si candida a capitale della Cultura non solo per quello che è il suo patrimonio storico, artistico, monumentale, ma anche per quello che rappresentano i riminesi stessi col loro lavoro quotidiano, e sicuramente Daniele insieme a Roberta rappresentano quella Rimini laboriosa che cerca di dare un segno concreto, col loro approccio artistico, architettonico, su quella che è la Rimini di oggi. Noi dobbiamo essere custodi del nostro passato, valorizzare il nostro passato, ma anche provare a lasciare un segno in prospettiva per le future generazioni. Abbiamo provato a farlo a Rimini con cantieri pubblici molto importanti, ma senza la parte privata non riusciremmo a fare un lavoro completo. Quindi, professionisti come Daniele e Roberta, insieme ai tanti professionisti che abbiamo a Rimini, contribuiscono davvero a lasciare questo segno di architettura contemporanea e anche di lavori su tutto il territorio provinciale, di cui abbiamo molto bisogno. E li ringrazio ancora per questo graditissimo pensiero”.

A+STUDIO SRL ON-LINE
INVIA